Semi di fede

Martedì   18   gennaio

Chi può conoscere l’autorevolezza dell’amore?

La conoscenza è dell’amore perché sa i bisogni

L’altro l’amore lo mette al di sopra di se stesso

L’amore non vive di ritorni o di conferme

Ha in se il senso di gratitudine

Dio è amore e ci ama

Vuole il nostro bene e la libertà di saperci gestire

Ha una fiducia in noi che non sappiamo di avere

Questa ignoranza non ci sposta dai nostri interessi

Puoi dire che Dio è ingenuo quando pensi di essere forte

Poi quando uno può forte di te ti mena

Dio è ingiusto e ti arrabbi con Lui

O usi la strategia serpentina, di strisciare

E giri tra il bene e il male dove niente ti ferma

Passi la vita strisciando e pensi solo a te

Ricevi e usi e sei ingrato tutto è tuo

Hai solo un pensiero proiettivo

L’altro sta bene perché ruba

Sta male perché è un fannullone

E tu?

Faccio la vita a strisciare e mangiare polvere

Forse è bene stare in piedi

E avere le mani piene di gratitudine verso l’altro

Ricordati del servo disonesto

Che usò i beni del suo padrone

Per alleggerire coloro che erano debitori

Sembra ingiusta, ma lui conosce il suo Padrone

Sa che Egli è buono ed è contento

Infatti, Il padrone lodò quel servo

Chi sa perché?

Tu però non accusare chi ti dà per non essere infingardo